Cerca

Sciroppo per la tosse "fai da te" con pigne verdi e gemme di pino mugo

Con le pigne e con le gemme di pino mugo ancora verdi potrete preparare uno sciroppo per la tosse che è considerato un rimedio naturale molto efficace. Potrete raccogliere le pigne verdi di pino mugo nelle zone di montagna a partire da maggio fino a giugno. Qui da noi, in particolare sul Monte Misone, a pochi km da noi potrete trovare molti cespugli di pino mugo. Attenti sempre a non raccoglierne troppe, ricordiamoci sempre di rispettare la natura e la montagna!






La preparazione è semplicissima dato che servono solo due ingredienti, cioè piccole pigne ancora verdi e zucchero preferibilmente di canna. Poi vi serviranno dei barattoli di vetro.

Il pino mugo è una pianta officinale spontanea, aghiforme e sempreverde dal portamento arbustivo. È nota per la preparazione tradizionale di sciroppi e rimedi naturali per la tosse. Dovrete stare attenti a raccogliere le gemme di pino mugo ancora piccole, meglio ancora se con della resina attorno.

Consiglio: cercate già quando raccogliete le gemme di eliminare aghi e sporcizie, non dovrete poi farlo alla fine del procedimento!

Ed ecco come preparare un rimedio naturale per la tosse e non solo con le pigne verdi o le gemme di pino mugo:


Ingredienti

  • Pigne di pino mugo ancora verdi

  • Zucchero di canna

  • Barattoli di vetro con tappo

Preparazione

Questo sciroppo si può preparare sia con lo zucchero di canna che con lo zucchero bianco. Lo zucchero è fondamentale per formare lo sciroppo. Scegliete la versione che preferite o quella dal sapore più gradito.

Iniziate a preparare lo sciroppo di pino mugo tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno in modo da averlo a disposizione per l’inverno. Le quantità di pigne e di zucchero dipendono dalla capienza dei vostri barattoli.

Infatti non dovrete fare altro che riempire uno o più barattoli di vetro con una manciata di pigne verdi di pino mugo e poi ricoprire il tutto con lo zucchero. Dovrete chiudere i barattoli con un tappo ermetico. A seconda delle versioni di questa ricetta i barattoli vanno conservati al buio o esposti al sole.


Serve del tempo, anche un paio di mesi di attesa, per fare in modo che lo zucchero si sciolga completamente e si formi lo sciroppo nel caso della conservazione al buio, invece esponendo i barattoli al sole lo zucchero si scioglierà più rapidamente.